Visita per incontinenza urinaria Maschile zona Milano Lambrate

Visita per incontinenza urinaria Maschile zona Turro Milano
4 Ottobre 2019
Visita per incontinenza urinaria Femminile zona Turro Milano
4 Ottobre 2019

Avete appena digitato Visita per incontinenza urinaria Maschile zona Milano Lambrate? Se siete interessati a saperne di più su questa visita specialistica? Qui troverete un’esauriente spiegazione di come si svolge e a cosa serve!

Visita per incontinenza urinaria Maschile zona Milano Lambrate, con il Dottor Salvatore Smelzo!

Il Dottor Salvatore Smelzo  (Ospedale San Raffaele – Ville Turro- Milano) è Urologo specializzato in Chirurgia mininvasiva Laparoscopica e Robotica presso la Clinique Saint Augustin di Bordeaux (Francia). Membro della Società Italiana di Urologia (SIU) e della Società Europea di Urologia è anche autore di alcune pubblicazioni scientifiche.

Inoltre il Dottor Smelzo si occupa di Onco-urologia, cioè si occupa della diagnosi e della cura dei tumori del tratto urinario maschile e femminile e di quelli a carico dell’apparato riproduttivo maschile.

Attualmente lavora a Milano presso l’Ospedale San Raffaele – Ville Turro e pratica mensilmente la sua attività ambulatoriale anche a Napoli, sua città natale, offrendo la sua competenza nella gestione delle più comuni patologie urologiche.

Cos’è l’incontinenza urinaria

L’incontinenza è uno dei disturbi che cura l’Urologo e di cui abbiamo parlato anche nell’articolo, visita Urologo zona Milano Lambrate.

In questa sede entreremo nel dettaglio della visita maschile andando a sviscerare le differenti peculiarità. Per incontinenza urinaria o minzione involontaria, si intende la perdita del controllo della vescica che può avere diversi risvolti imbarazzanti per chi ne soffre. A seconda della gravità si possono verificare perdite occasionali di urina in concomitanza di colpi di tosse o starnuti; fino ad arrivare a non riuscire a trattenere il bisogno di urinare. In genere il problema si presenta con l’avanzare degli anni ma può essere presente anche nei bambini con gli episodi di minzione notturna (Enuresi notturna).

Hai bisogno di una visita medica? Chiama ora +39 338 87 11 463

La visita specialistica

L’urologo che eseguirà la visita non vi conosce e tanto meno ha riferimenti sulla vostra storia clinica.

La fase iniziale della visita si chiama Anamnesi e serve proprio a questo, ovvero fornire informazioni pertinenti al disturbo, rispondendo a delle domande e fornendo indicazioni su:

  • Stile di vita.
  • Abitudini sessuali.
  • Abitudini alimentari.
  • Esami fatti di recente.
  • Farmaci assunti.
  • Vizio del fumo.
  • Consumo di alcol.
  • Attività fisica.
  • Patologie a carico.
  • Farmaci assunti.
  • Casi in famiglia.

Tutto questo lavoro preliminare, porterà alla realizzazione di un profilo utile a determinare la causa del disturbo.

Quanti tipi di incontinenza esistono?

Le cause dell’incontinenza non sono univoche, e sono da ricercare in parte con l’anamnesi e in parte con esami approfonditi ma possiamo dire che esistono differenti tipologie di incontinenze:

  1. Incontinenza da Urgenza, nota anche come vescica iperattiva, questo è il tipo di incontinenza più comune per gli uomini. I sintomi sono un improvviso bisogno di urinare alla quale fa seguito l’espulsione involontaria dell’urina. Questo si verifica a causa dell’interferenza che si crea nei segnali nervosi tra vescica e cervello. Può essere spesso collegata a un ingrossamento della prostata o alle conseguenze di un intervento chirurgico alla prostata. Le persone colpite da questo disturbo, arrivano a urinare più frequentemente del solito 4-8 volte al giorno, e forse anche di notte.
  2. Incontinenza da stress, circa il 10% dell’incontinenza maschile si verifica con uno sforzo fisico improvviso come tosse, starnuti, risate, esercizio fisico o sollevamento di carichi pesanti. Di solito comporta solo piccole quantità ed è generalmente collegato a un indebolimento dei muscoli del pavimento pelvico.
  3. Incontinenza mista, circa il 10-30% degli uomini presenta sintomi misti. Di solito è una combinazione di incontinenza da stress e incontinenza da urgenza. Se capita di avere entrambi i tipi di incontinenza, si incomincerà ad affrontare quello che causa maggiori problemi.
  4. Incontinenza da rigurgito o ostruttiva, questa condizione si verifica quando la vescica non si svuota completamente e continua a perdere urina anche dopo la minzione. È abbastanza comune quando esiste un ingrossamento della prostata o un indebolimento dei muscoli del pavimento pelvico.
  5. Incontinenza funzionale, si verifica quando sussistono disabilità fisiche o problemi cognitivi che impediscono al soggetto di raggiungere per tempo un luogo in cui poter urinare.
  6. Incontinenza transitoria, questo tipo di incontinenza è, come da descrizione, transitoria ed è legata agli effetti collaterali di alcuni farmaci, droghe o condizioni temporanee, come: infezioni del tratto urinario, consumo di alcol o caffeina, tosse cronica, costipazione, feci dure nel retto, farmaci per la pressione arteriosa alta.

Le cause dell’incontinenza maschile

Visita per incontinenza urinaria Maschile zona Milano Lambrate

Non esiste una causa univoca per questo tipo di disturbo, le cause sono spesso da ricercare nel trascorso del paziente andando ad analizzare abitudini e patologie vissute. Più in generale possiamo proporvi questo schema:

  • Obesità, questa condizione sovraccarica la vescica, aumentando il bisogno di urinare prima che la vescica sia piena.
  • Ipertrofia prostatica.
  • Difetti congeniti
  • Tosse cronica.
  • Problemi neurologici.
  • Età avanzata.
  • Sedentarietà.
  • Storia di cancro della prostata.

Contatta ora il dottore per una consulenza +39 338 87 11 463

Diagnosi e cure

Una visita urologica è la via più rapida per arrivare alla giusta diagnosi e, di conseguenza, ottenere la cura idonea al tipo di incontinenza. Oltre a questo l’Urologo può prescrivere degli esami per individuare meglio il problema. Parliamo di esami del sangue, esami delle urine, Urinocoltura ed eventualmente un’ecografia all’addome con valutazione del residuo di urina in vescica dopo aver urinato.

Le cure per l’incontinenza maschile possono prevedere diversi livelli che partono dalla modifica di alcune scorrette abitudini comportamentali e di stili di vita. Si può prendere in considerazione una ginnastica speciale per addestrare la vescica, il pavimento pelvico. Se questi interventi non risolvono il problema è contemplato l’uso di farmaci, elettrostimolazione nervosa, agenti di riempimento o la chirurgia.

Spesso nell’uomo l’incontinenza urinaria è conseguenza dell’intervento alla prostata per carcinoma (prostatectomia radicale, radioterapia). In questo caso è necessario un corretto inquadramento diagnostico per poter offrire al paziente il più efficace trattamento che va dalla riabilitazione del piano pelvico (elettrostimolazione-biofeedback) ai trattamenti chirurgici per incontinenza (sling, protesi sfinterica)

Cibo, dieta e nutrizione

Le abitudini alimentari si possono modificare per modificare la quantità e tipo di liquidi che si assumono giornalmente. Alcune bevande come tè e caffè o bevande effervescenti, sono classificate come irritanti vescicali; diminuire il consumo o ridistribuirlo può ridurre le perdite. Con l’urologo il paziente individua delle abitudini scorrette che, una volta modificate influiscono sulla qualità della vita. Ad esempio limitare il consumo di Alcol, stabilire quanta acqua assumere e quando etc. Anche una costante attività fisica previene e tratta l’incontinenza.

Conclusioni

Se siete interessati a prenotare la visita per incontinenza urinaria Maschile zona Milano Lambrate dal Dottor Salvatore Smelzo, potete contattare il +39 338 87 11 463 e indicare la sede più comoda per voi.

Chiama Ora
Whatsapp
Email